La cucina del Palmaria Restaurant

Il Grand Tour nella cultura culinaria italiana ispira il menù del Palmaria Restaurant.

Il menù ispira all'epopea del “Grand Tour”, cioè il lungo viaggio nell'Europa continentale, in particolare in Italia, intrapreso dai rampolli dell'aristocrazia europea a partire dal XVII secolo e destinato ad accrescere il loro sapere. Un viaggio che poteva durare da poche settimane fino a svariati mesi. Durante il Tour, i giovani imparavano a conoscere l'arte, la cultura e lo stile di vita dei luoghi visitati. L'Italia con la sua eredità della Roma antica, divenne uno dei posti più anelati. Lo stesso Lord Byron attraversò il nostro paese passando per Portovenere. Il Grand Tour contemplava altresì la scoperta dello straordinario patrimonio culinario nazionale e proprio in quest'ottica il menù prevederà la celebrazione dei grandi piatti italiani, eseguiti a regola d'arte, e un vero e proprio lavoro di scouting delle materie prime più pregiate. Nel menù “à la carte” sono protagonisti il polpo, l'acciuga e i “muscoli” tipici della tradizione spezzina e ligure.

 

massimiliano volonterio palmaria restaurantLo Chef : Massimiliano Volonterio

Classe 1980, nato a Como, la sua carriera inizia a consolidarsi a Villa D’este; i suoi “maestri” Luciano Parolari e Michele Zambanini. Dopo un’esperienza triennale londinese diviene Souschef di Stefano Cavallini, primo Chef italiano ad ottenere la stella Michelin in Inghilterra, torna in Italia per lavorare alla corte di Ducasse all’Andana Relais. Divenuto Executive Chef del Tombolo Talasso Resort, approda al Grand Hotel Portovenere, forte delle proprie esperienze e pronto per partire con una nuova avventura.

Nel menù del Palmaria Restaurant gli ospiti potranno trovare sapori e tecniche che ho avuto occasione di sperimentare in diverse occasioni. Gualtiero Marchesi rimane però il mio primo riferimento da cui prendere ispirazione. Ricerco, infatti, per lo più piatti genuini e gustosi con una grande attenzione alle materie prime del territorio. In carta, la cucina italiana fa da padrona, nelle sue sfaccettature regionali e locali, con uno sguardo attento ai presidi Slow Food."

 

Palmaria e AIC

Palmaria Restaurant, che fa parte dell'Associazione Italiana Celiaci (AIC), è attento alle esigenze specifiche dei propri clienti ed offre anche menu privi di glutine. La completa esclusione del glutine dalla dieta non è facile da realizzare visto che i cereali non permessi si ritrovano in molti piatti della tradizione culinaria italiana ma la consapevolezza e la professionalità del team dei nostri chef sono in grado di proporre un menu appositamente studiato per i nostri clienti. 
Il menù vegetariano e l'inserimento di proposte gluten free; il tutto con preferenza per i prodotti biologici, il pescato a chilometro zero e le eccellenze delle regioni confinanti offre una panoramica completa per gli amanti del cibo.